VIII Giornata Europea in ricordo delle Vittime del terrorismo

VIII Giornata Europea in ricordo delle Vittime del terrorismo

  • 9 marzo 2012

DSC05756-ok

– L’intervento di Massimo Coco

Il figlio del Procuratore Generale di Genova ucciso con la scorta dalla Brigate Rosse nel 1976, membro del Direttivo Aiviter, è intervenuto alla Commissione Euroepa di Bruxelles in occasione della VIII Giornata Europea.

-> Leggi il testo

Intervento di Luca Guglielminetti, consulente Aiviter per la comunicazione e le relazioni internazionali: Il ruolo delle vittime. I problemi in Italia tra testimonianza delle vittime e apologia dei terroristi. Il segreto di Stato: un problema internazionale.

– da La Stampa del 10 Marzo 2012:
Bruxelles ricorda Lamolinara ma l’Italia lascia i posti vuoti

Lamolinara01g

L.B.

La morte di Franco Lamolinara è stata commemorata a Bruxelles durante le celebrazioni della VIII Giornata in ricordo delle vittime delle terrorismo.
Parole di solidarietà alla famiglia e all’Italia sono state espresse dal Commissario agli Affari Interni della Commissione, Cecilia Malmstrom, e dal Coordinatore dell’attività di lotta al terrorismo del Consiglio d’Europa Gilles de Kerchove, alla presenza di autorità dei vari Paesi, tra cui il Sottosegretario agli interni del governo spagnolo, Luis Aguillera Ruiz.
Sono rimaste vuote, purtroppo, le poltroncine riservate alla rappresentanza italiana; presenti, invece, il vicepresidente dell’Associazione vittime del terrorismo (Aiviter), Enrico Boffa, il dirigente Giampaolo Giuliano (i quali furono feriti in attentati ad opera di Br e Prima linea) e i familiari di vittime del terrorismo tra cui Massimo Coco, figlio del Procuratore Generale genovese Francesco, ammazzato con due uomini di scorta dalle Brigate Rosse nel 1976, Maurizio Campagna, Adriano Sabbadin e Alessandro Santoro, figli di tre dei quattro uccisi per cui il latitante Cesare Battisti è stato condannato all’ergastolo.

logo_net_O

Il 9 marzo si svolgeranno a Bruxelles le celebrazioni della VIII Giornata Europea in ricordo delle vittime del terrorismo, organizzate dalla Rete Europea delle Vittime del terrorismo e dalla Commissione Europea.
L’appuntamento è al Jean Durieux Room (DURI) Charlemagne, Rue de la Loi 170 B-1049 Brussels, dove sono previsti interventi del Commissario agli Affari Interni della Commissione, Cecilia Malmström, del Coordinatore dell’attività di lotta al terrorismo del Consiglio d’Europa Gilles de Kerchove, del Sottosegretario agli interni del governo spagnolo, Luis Aguilera Ruiz.
Nella tavola rotonda sul ruolo individuale che le vittime possono svolgere nella prevenzione della radicalizzazione violenta, interverrà Massimo Coco, figlio del Procuratore Generale genovese Francesco, ucciso con la sua scorta dalle Brigate Rosse nel 1976. AIVITER parteciperà con una delegazione composta anche da tre vittime del latitante pluriomicida Cesare Battisti: Maurizio Campagna, Alessandro Santoro e Adriano Sabbadin, oltre che da Enrico Boffa, Giampaolo Giuliano, Massimo Coco, Luca Guglielminetti e Luciano Borghesan.