Archivio vittime: 1971

  • Giovanni Persoglio Gamalero

    • 14 febbraio 1971

    Giovanni Persoglio Gamalero è investito da una esplosione di un ordigno posto in un negozio al quale si è avvicinato, con la moglie, avendo notato del fumo uscire dalla saracinesca.
    La moglie resta illesa, mentre lui muore un’ora dopo la deflagrazione che le indagini accerteranno di origine politico-terroristica.

    Visualizza la scheda completa
  • Alessandro Floris

    • 26 marzo 1971

    A Genova due terroristi del Gruppo XXII Ottobre compiono una rapina ai danni dell’Istituto Autonomo Case Popolari (IACP), quando Alessandro Floris, dipendente con mansioni di fattorino portavalori, reagisce tenta di afferrare uno dei rapinatori che stanno fuggendo con il motorino, aggrappandosi alla sua caviglia. Questi si gira, pistola in pugno, prende la mira e spara, mentre un cittadino fotografa la raccapricciante scena (la foto farà il giro del mondo): Floris è colpito a morte e s’accascia in una pozza di sangue.
    Nel corso della fuga sulla Lambretta, i due terroristi vengono raggiunti da inseguitori occasionali, poi si dividono e uno viene fermato poco dopo da due brigadieri. Mentre l’altro sarà individuato dagli inquirenti anche grazie al fotografo amatoriale e verrà arrestato a Milano nel 1972, in un appartamento dei GAP.

    Visualizza la scheda completa